Chi è online

 15 visitatori online

Progetto Che Aria Tira Veneto

Che Aria Tira? - Progetto di citizen science per il monitoraggio dell'aria

 http://www.cheariatira.it/rete-centraline-di-monitoraggio-provincia-di-venezia/

Cliccando sul link http://www.cheariatira.it/rete-centraline-di-monitoraggio-provincia-di-venezia/ guarda la mappa aggiornata delle centraline per il monitoraggio della qualità dell’aria attive nella Provincia di Venezia.Le centraline della prima rete indipendente di monitoraggio dell’aria e dell’inquinamento di Venezia analizzano in tempo reale e 24 ore su 24 sia il PM2.5 e sia il PM10. I colori delle centraline corrispondono, come da legenda sulla mappa, all’ultimo dato registrato in tempo reale. Cliccando su una singola centralina si può vedere nello specifico l’ultimo dato registrato per entrambi gli inquinanti analizzati (PM2.5 e PM10) e si avrà la possibilità (cliccando sulla voce “Dettaglio”) di accedere alla pagina specifica di ogni singola centralina. Li si potranno trovare tutti i grafici in tempo reale, le medie orarie delle ultime 24 ore e le medie giornaliere degli ultimi 60 giorni.

 

http://www.cheariatira.it/   A questo link troverete tutte le informazioni su  Che Aria Tira?”  E' un progetto di Cittadinanza Attiva e di Citizen Science che ha come obbiettivo quello di costruire una rete di automonitoraggio della qualità dell’aria, dove i cittadini, le associazioni/organizzazioni o altre istituzioni possono costruirsi una propria centralina di monitoraggio ambientale e condivedere i dati online sulla nostra piattaforma. Il progetto ha un anima completamente open source e sposa a pieno la filosofia dell’Open Data, della Trasparenza e della Partecipazione. Ringraziamo gli amici di Firenze per averci dato modo di creare una rete autonoma di monitoraggio dell'aria.



 



 

La canzone circolare

La prima canzone nata per essere proseguita, in pieno stile economia circolare. Da Elio e le Storie (Tese) Circolari a Legambiente.

   


I Tentacoli del Nord Est PDF Stampa
Sabato 29 Aprile 2017 10:21

Video Interviste realizzate da Bandiza Group

 
Prossimo appuntamento sulla mafia: Lirio Abbate PDF Stampa
Martedì 25 Aprile 2017 19:06

Lirio Abbate racconta il potere di Massimo Carminati attraverso i documenti segreti rubati al caveau

della banca della Città giudiziaria di Roma. È il ricatto alla Repubblica che si sviluppa attraverso

"la lista Carminati" e che ci porta a mafia Capitale.

 
I Tentacoli del Nord Est PDF Stampa
Domenica 09 Aprile 2017 17:37

 

 

 

Del triste legame tra mafie e Nordest si parlerà sabato 22 aprile al dibattito pubblicoI tentacoli nel Nordest” organizzato da Circolo Legambiente del Miranese e Associazione Bandiza Groupaperto alle associazioni, i cittadini e tutti quelli che non hanno paura di dire come stanno veramente le cose”. Questo l’appello e l’invito che le due associazioni rivolgono alla cittadinanza per parlare di un fenomeno e di una realtà ormai radicata e consolidata nel nostro territorio perché, come si legge nel volantino, “Le mafie nel Veneto non sono più una presenza occasionale poiché siamo ormai alla colonizzazione: rischi, scenari e opportunità di riscatto...”

Molte le associazioni che hanno già confermato partecipazione e il loro intervento. Confermata la presenza dell’ex magistrato Guido Papalia e del presidente dell’Osservatorio Veneto sul fenomeno mafioso Enzo Guidotto. Ma a rispondere all’appello delle associazioni anche alcuni esponenti politici, a partire dal deputato miranese del m5s Emanuele Cozzolino, il deputato padovano Alessandro Naccarato (PD), il lombardo Luigi Gaetti, vicepresidente della commissione d'inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali, e la deputata emiliana Giulia Sarti.

A moderare il giornalista Marco Milioni che darà la parola a tutti i presenti desiderosi di contribuire al dibattito.

Appuntamento presso la sala conferenze della Barchessa di Villa Errera, via Bastia Fuori 58 – Mirano (Venezia) ore 20,30

 
Vicenza: Viaggio nella fabbrica di veleni PDF Stampa
Mercoledì 22 Marzo 2017 19:16

Viaggio a Trissino e nel Nord-Ovest vicentino, dove la fabbrica Miteni

ha contaminato 180 chilometri quadrati con

il composto chimico che impermeabilizza i nostri

giacconi e i nostri cellulari. In 50 anni di sversamenti sono state

coinvolte cinque province del Veneto. E oggi la Regione ha avviato

controlli clinici su 90mila persone

 
M'illumino di Meno al Barone Rosso a Spinea PDF Stampa
Lunedì 20 Febbraio 2017 20:40